Vai al contenuto

Duncan

Duncan

Se qualcuno fosse nell’immediata ed incomprensibile necessità di dare un volto al Male, e si trovasse momentaneamente sprovvisto di demoni e simili, può tranquillamente rivolgersi al primo (per anzianità) sacerdote del gruppo. Collocato tra i principali motivi della cosiddetta “deriva delle avventure” per un suo naturale e categorico rifiuto a perseguire lo scopo di ogni missione, ha però una predisposizione a circondarsi di folli seguiaci fanatici o, in alternativa, di schifosissimi zombi. Sembra che anche la malvagia divinità che egli serve, abbia avuto da ridire (sottovoce però) sul suo operato ritenuto troppo caotico. Duncan è una vera mina vagante per l’intera compagnia di avventurieri che, a dire il vero, non ha ancora ben chiaro quali siano i motivi che hanno… Leggi tutto »Duncan

Capitolo VIII

  Parve loro di aver fatto solo pochi passi, quando da dei cespugli che nessuno aveva notato, in quanto altamente improbabili in una palude, spuntarono fuori altri draconici! Ma questi erano decisamente più furbi degli altri… Addormentato infatti con un incantesimo sia Raistlin che Tasslehoff, procedevano a immobilizzare anche Caramon grazie alla consueta “Ragnatela”, stavolta lanciata ad oc. Sturm, chiamati a se gli spiriti dei padri, dei nonni e anche di qualcun altro che non c’entrava niente, ma passava di lì in quel momento, lanciò il suo possente urlo di battaglia “Ost Minerus…ehm… Mas… uhm no… ok… L’Onore è La Mia Vita!” e caricò a testa bassa le turpi creature. Peccato che tale sfoggio di indubbia virilità fosse costretto ad… Leggi tutto »Capitolo VIII

Panico

Il gruppo durante la consueta esplorazione rinviene il cadavere di una elfa. Duncan è preso dal panico: “Sicuramente qui c’è una Banshee!” urla e, cosciente che udire il grido di tale creatura può essere estremamamente dannoso, decide sicuro “Mi tiro l’incantesimo ‘cecità’!”

Armi Magiche II

La presenza di un’ascia intelligente trovata da Duncan ingelosisce la spada di Ishan: “C’è una nuova arma magica in questo gruppo…” dice indispettita la spada. “L’ascia?” domanda il mago, e la spada tutta contenta: “…o raddoppia?”

Malvagità

Proiettati misteriosamente in quella che pare un’altra dimensione i nostri giocatori cercano disperati una soluzione per tornare a casa. Improvvisamente Duncan chiede “Ma se io lancio Scacciare il Male su me stesso ritorno al mio piano di esistenza?”

Anelli Magici

Duncan, probabilmente insonnolito, informa il resto del gruppo di possedere un “Anello di Protezione ai Raggi X”. Ishan, da bravo mago ne spiega i poteri: “Sì, quando ti fai le radiografie non viene un c@##o!”

Muri

I nostri eroi devono irrompere in una taverna per salvare i noiosissimi Gripply destinati alle tavole di mostruosi avventori. Duncan decide che il metodo più veloce è sicuramente quello di tramutare in fango la pietra delle mura perimetrali, in maniera da accedere non visti alle cucine. Tutto contento si prepara a lanciare l’incantesimo e chiede al Master lo spessore del muro. Il Diemme serafico risponde: “Le mura sono spesse 3 metri” (!)

Minaccia

Un Duncan furioso si accinge a montare la guardia durante la notte e ammonisce così i suoi allibiti compagni: “Vi avverto, se durante il mio turno di guardia vengo svegliato….”

Magia & Bastardaggine

I nostri eroi stanno trasportando la testa di una strana scultura. Detto artefatto ha casualmente un maligno potere che già aveva fatto scomparire il solito elementale evocato da Ishan. Dubbiosi sul da farsi, Ishan chiede a Duncan: “Prova a lanciare una pietra a quella testa di MerdA”. Il Chierico si volta interrogativo e risponde “A chi, al mago?” indicando Valtor.